È pas­sa­to tan­tis­si­mo tem­po dal­l’ul­ti­ma mis­sio­ne uma­ni­ta­ria a cui han­no pre­so par­te i clo­wn di Magi­ca­bur­la, ma ades­so si sono ricrea­te le con­di­zio­ne per par­ti­re di nuovo.

La nuova missione: Clown senza etichette

E così il pros­si­mo otto­bre, dal­l’un­di­ci al dicias­set­te, due nostri clo­wn­dot­to­ri, la dot­to­res­sa Coc­co­dè e il dot­tor Spi­lun­got­to,  saran­no impe­gna­ti in una nuo­va ed emo­zio­nan­te espe­rien­za: una mis­sio­ne uma­ni­ta­ria nei cam­pi di acco­glien­za dei migran­ti in Sicilia.

Sia­mo feli­ci ma mol­to emo­zio­na­ti, per­ché sap­pia­mo mol­to bene cosa vuol dire tro­var­si a guar­da­re occhi pie­ni di sof­fe­ren­za, pau­ra, povertà.

Ma sap­pia­mo anche anco­ra meglio che, come dice Patch Adams:

Lo sco­po di tut­te le nostre azio­ni è por­ta­re uma­ni­tà a chi sof­fre, aggiun­gen­do un po’ di sano umorismo.

Com’è nata

Que­sta oppor­tu­ni­tà uni­ca è nata da un’idea di Gine­vra San­gui­gno la fon­da­tri­ce di Clo­wn one Ita­lia Onlus, che cir­ca un mese fa ha lan­cia­to una pro­po­sta: orga­niz­za­re un grup­po di clo­wn socia­li da far anda­re in tour in Sici­lia a por­ta­re il sor­ri­so e quan­to più soste­gno pos­si­bi­le nei cam­pi di acco­glien­za dei migran­ti, dove vivo­no miglia­ia di fami­glie nel­la fra­gi­li­tà e nell’incertezza.

Agi­re­mo in col­la­bo­ra­zio­ne con il CISS Sici­lia- coo­pe­ra­zio­ne inter­na­zio­na­le sud sud — ONG atti­va dal 1985 nei diver­si “sud” del mondo.

Il pro­gram­ma è in fase di defi­ni­zio­ne, stia­mo orga­niz­zan­do la logi­sti­ca, i con­tat­ti e le attività.

Sare­mo in Sici­lia dall’11 al 17 otto­bre con 10 clo­wn socia­li da tut­ta Ita­lia, un’e­spe­rien­za incredibile.

Avre­mo con noi anche una posta­zio­ne mobi­le per cure den­ti­sti­che, stia­mo pen­san­do un po’ a tut­to per far fron­te alle varie situa­zio­ni che troveremo.

Anche in que­sta cir­co­stan­za abbia­mo biso­gno del­l’a­iu­to di tut­ti voi.

Abbia­mo orga­niz­za­to uno spet­ta­co­lo di improv­vi­sa­zio­ne tea­tra­le per finan­zia­re la missione.

Vi ter­re­mo infor­ma­ti su tut­ti i pro­gres­si del­l’or­ga­niz­za­zio­ne e del­lo svol­gi­men­to del­la missione.

L’i­dea di una mis­sio­ne uma­ni­ta­ria con più asso­cia­zio­ni di clo­wn­dot­to­ri è nata da un’iniziativa dell’Asso­cia­zio­ne Rido­li­na di Pisa, che ha riu­ni­to diver­se asso­cia­zio­ni per sti­la­re un docu­men­to da pre­sen­ta­re alla Came­ra dei depu­ta­ti per il rico­no­sci­men­to del­la figu­ra pro­fes­sio­na­le del clo­wn socia­le. Ma que­sta è un’al­tra sto­ria e ve la rac­con­te­re­mo presto.

Con­ti­nua­te a seguir­ci anche sui nostri cana­li social.

Abbia­mo tan­tis­si­mo biso­gno del vostro sostegno.